Pubblicata il 16/05/2020
Ti tengo pulita
come un tempio una volta abitato
dall'unico dio che conosco
l'attimo

a questo mi serve la memoria
a ritrovar vecchie strade
tra l'erba incolta
il seme che fa frutto

in verità son sempre fermo
le cose le guardo da angoli diversi
angoli infiniti senza fine
facce che cambiano
non cambiano mai
  • Attualmente 4.33333/5 meriti.
4,3/5 meriti (6 voti)

E' la condanna dell' attimo.

il 16/05/2020 alle 14:23

Sei sempre fermo e vedi tutto da altre angolature, i nostri ricordi sono sempre il frutto di un processo selettivo e ricostruttivo . Mi piace la chiusa. Ciao Arturo.

il 16/05/2020 alle 19:00

l'attimo ci condanna o ci redime..grazie mitri

il 17/05/2020 alle 09:05

la memoria è quello che ci rende umani, nel bene e nel male, rende l'anima corposa e solo nostra, gli animali non hanno memoria individuale ma solo istinto, memoria collettiva...grazie ninetta

il 17/05/2020 alle 09:08

forse l'uomo è fatto per evolvere, per salire gradini invisibili, ma non possiamo se non liberiamo la mente dalla polvere

il 17/05/2020 alle 13:09

ah questo è sicuro...grazie vincent

il 17/05/2020 alle 16:06