Pubblicata il 08/05/2020
*****

" *libertà va cercando, ch'è si cara..."

liberi
come si sia liberi - non avere la minima idea
di quanto liberi -
pace
infinita pace che abbaglia e stravolge
esodati da ogni battaglia
masticarla questa pace
chiuderla con tappo ermetico
in una bottiglia

troppo rosse le rose sento il loro respirare
attraverso questi pensieri di carta
mi feriscono con le loro lingue di fuoco
tra l'occhio del sole e gli occhi delle rose
perdo identità, voglia di cancellarmi

la libertà come il vaso delle rose
nella stanza
consuma tutto il mio ossigeno.

*citaz Dante Purgatorio v.71

*
  • Attualmente 4.4/5 meriti.
4,4/5 meriti (5 voti)

mi è piaciuta molto… soprattutto il titolo, pura avanguardia letteraria, ha ha ha… un abbraccio poetessissima...

il 08/05/2020 alle 08:44

La libertà non consuma l'ossigeno, che la responsabilità alimenta. E' paradossale dover ringraziare la pandemia per averci indotto a riflettere sulla libertà. Esodato di troppo. Meritevole. Ciao.

il 08/05/2020 alle 09:19

Rava/ giusto giusto! E bene che le avanguardie stiano relegate nei titoli Poeta !ha ha ha

il 08/05/2020 alle 10:01

X esodato ti riferisci a me o alla Fornero? Dai..dai che ho capito e apprezzo come sempre, un caro saluto

il 08/05/2020 alle 10:04

Madame Roland, condotta al patibolo durante il Terrore, esclama passando davanti alla statua della Libertà: “«Oh Liberté, que de crimes on commet en ton nom!». Ciao Malalunaaaaa!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

il 08/05/2020 alle 12:32

Libertà...felicità...sarà quell' accento finale che sembra un limite invalicabile per conquistarle? buon lunedì Rom

il 11/05/2020 alle 09:48