Pubblicata il 07/05/2020
Scusami se sono comparso
come la sabbia tra i denti
mentre assaggiavi il tuo
dessert migliore, fatica
di una vita intera.

sono io quel sapore
salmastro e terreo
venuto a rovinarti il pasto,
ad indicarti dove hai lasciato
un sogno che brucia ancora.

sono io l'intruso,
il colpo di scena,
l'inceppo che ti ha
fatto cadere in questa
pozzanghera blu che
riflette il mare.
scusami.

scusami se ti ho
fatto vedere il tesoro
che si nascondeva sul tuo fondale
perché ogni parte di me
è naufragio nel tuo nome.

scusami per il dolore.
per la mancanza ed il silenzio.
era solo mia questa disperazione
ed ora ne possiedi un pezzettino
anche tu.
questa è l'unica cosa che ti lascio.

scusami se un giorno di dicembre
ho incontrato due ragazzi
con gli occhi verdi
che si baciavano per strada
e per qualche attimo
ho creduto che fossimo noi due.

scusami per il mio sgangherato amore
e scusa questo destino che ci soffia
via lontano, ancora una volta,
come se fossimo leggero, sterile polline.
  • Attualmente 4.28571/5 meriti.
4,3/5 meriti (7 voti)

Bellissia

il 07/05/2020 alle 17:51

Bellissima

il 07/05/2020 alle 17:51

Grazie!

il 07/05/2020 alle 20:13

Bella

il 07/05/2020 alle 20:50

Come fossimo leggero, sterile polline...clap clap

il 08/05/2020 alle 05:41

Grazie mille :)

il 08/05/2020 alle 10:28