Pubblicata il 02/05/2020
(rincorrendo ancora la erre…)
^^^^^^^^^^^^^^^^^

Rivoli di piacere vagano verso spiagge solitarie
radiosamente colpite dai passaggi armoniosi di
raggi di Sole dove tu dea dell’incommensurabile
rapida ma soave affondi i dardi dell’ amore ed io
ruvida espressione dell’ego secolare che serpeggia
radente i muri dei postriboli dove amore è stato
rimaneggiato soffocando i lamenti profondi di
ridenti fanciulle apro la mente e sento finalmente
rotolanti echi seduttivi che permeano i miei sensi
raspando via tutta la feccia millenaria di brutalità
rozza così mi avvicino titubante ma deciso verso la
risplendente tua emanazione femminile e tu
rutilante permei tutti i pori della mia pelle e la
rivelazione appare sospesa davanti ai miei occhi e
ripropone tutte le antiche armonie perdute durante
rovinosi scontri d’amore nella storia degli umani
ripristinando anche le perdute parole d’amore che
raramente aleggiavano sulle sventure dei mortali
risse sanguinose di affanni amorosi sono
rapidamente processate in nome di una saggezza
risonante di concetti che conducono verso antichi
ricordi che si erano stratificati nei pensieri dell’uomo
resistenti anche ai richiami degli dèi più vicini ai
ragionamenti dei mortali così io finalmente libero
riesco a guardare dentro ai tuoi occhi e vi leggo
rosse visioni di tensioni amorose splendidamente
rappresentate su un palcoscenico dove millenarie
ragazze danzano e cantano armoniose e leggiadre
Regine dominanti del grande mistero della vita...

(2016)
  • Attualmente 4.1/5 meriti.
4,1/5 meriti (10 voti)

Egregio saggio di bravura. Complimenti.

il 02/05/2020 alle 14:13

complimenti, la tecnica e il vocabolario non ti manca di sicuro..piaciuta

il 02/05/2020 alle 17:52

Si può fare il Paganini anche scrivendo. Godibilissima.

il 02/05/2020 alle 19:48

Grande come sempre

il 03/05/2020 alle 05:20

In questo specifico caso sei tu che hai dominato le Regine !!!!

il 05/05/2020 alle 02:19