Pubblicata il 02/05/2020
L’ho immaginato
agrodolce e amaro
come dev’essere stato,
il tuo bacio.

le tue labbra di rosa
petali a maggio
sopra le mie, riposan,
avvolti in un caldo
ed umido abbraccio
ai tuoi piedi, cado.

attraverso il tuo sguardo
calmo,
nel tuo abisso profondo
la vedo,
quell’ancora tiene lontana
da tempesta perfetta,
la tua vela nell’onde
del mio lago increspato.
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (6 voti)