Pubblicata il 17/04/2020
nell'alba infinita
delle tue pupille
i giorni d'Ulisse
per me
impossibili
per te che aspetti
il domani
è un seno turgido
l'approdo al pianto
le mie braccia
colgono
la struggente
levità del tuo sonno.
  • Attualmente 4.75/5 meriti.
4,8/5 meriti (4 voti)