Pubblicata il 07/04/2020
Ti cercherò tra lenzuola bagnate
tue
sudate oltre ogni limite
ti cercherò
sotto il mio cuscino stropicciato
stretto al cuore
come se fossi tu
ti troverò in quel mare d'acciaio
dove pensavi fossi annegato
ti taglierò la gola
sussurando sottovoce il tuo nome.

2010/2020
  • Attualmente 3.66667/5 meriti.
3,7/5 meriti (3 voti)

Questi mutevoli versi hanno una storia conquistata dall'odio, ragionato, pronto per un attimo di follia. A Cesare quel che è di Cesare diceva Gesù Cristo.

il 08/04/2020 alle 14:40