Pubblicata il 06/04/2020
Dov'è quella cosa bella
che poco fa tenevo
tra le mani?

Era una luce
- piccina piccina-
in mezzo al grano.
A volte un fulmine,
agghiacciante,
che rigava il cielo.
La tenevo stretta – ma non troppo-
lei era mia, io ero sua
non sarebbe fuggita!

Dov'è quella cosa bella
quella meraviglia
e come si chiamava?...
  • Attualmente 4.09091/5 meriti.
4,1/5 meriti (11 voti)

Provo ad indovinare: una lucciola! Poi gli si è fulminata la lampadina ed è sparita! Scherzi a parte è una bella poesia, complimenti!

il 06/04/2020 alle 18:22

Si chiamava meraviglia,come questa poesia...

il 06/04/2020 alle 18:54

Molto bella.

il 06/04/2020 alle 19:10

Le cose belle possono essere agghiaccianti...ed anche dimenticarsi con una piccola magia

il 07/04/2020 alle 09:35

Una luce piccola o un fulmine..la vita sa essere entrambe da un momento all'altro.

il 07/04/2020 alle 10:21

grazie mille a voi!

il 07/04/2020 alle 13:43

Ma che Dolcezza! Degna di una Fanciulla di un altro Regno... Lode alla tua tua Dote, Dolcissima Creatura... Che rispondi al Tuo, Sempre Tea...

il 19/11/2020 alle 23:38

Grazie ancora Marcvs...! Allora, forse, posso ancora scrivere qualcosina...

il 09/12/2020 alle 13:35

Sei nata libera come la luce e come tale sei libera di scrivere qualunque cosa....Aspettero' con impazienza, la tua prossima creazione...... Un CARO saluto dalla tua NEMESI....( L'OSCURITA' ) Marcvs

il 09/12/2020 alle 23:18