Pubblicata il 31/03/2020
tra i sassofrassi sinuosi
s'ode un soliloquio
sperso tra sentimenti
sciocchi e servili

stupori scivolati
al di sotto di
sogni struggenti
e sospesi solstizi

sovrumani silenzi
si spezzano sordi
al sorgere del sole
sotto il suono sinistro
di serpi saettanti

sacrilego sogno
di sere selvagge e
di sapori svaniti
tra salici spenti

sequenza  sfinita
di sottili speranze
tra sterili sterpi
e stranite 
sterlizie...
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

ottimo esercizio. Bravo.

il 31/03/2020 alle 08:54

piaciuta.

il 31/03/2020 alle 11:32

Piaciuta

il 31/03/2020 alle 21:55