Pubblicata il 29/03/2020
Dentro quella lacrima celò una rosa.
tutte le volte che mi punsi.
tutte le volte che sanguinai.
tutte le volte che tornai a sfiorarla.
non fu la spina a riempir quell'occhio stanco.
fu l'attrazione fatale verso un fior che il suo petalo setoso tanto illuse.
e mentre il mondo mi osservava
io mi punsi un'altra volta
  • Attualmente 3.5/5 meriti.
3,5/5 meriti (6 voti)