Pubblicata il 27/03/2020
Come un sasso increspa l’acqua quando vi è lanciato dentro così l’immagine che gli altri hanno di te s’increspa per un evento qualsiasi…
seppure l’evento è piccolo e insignificante, come un ciottolo preso in riva al lago, le onde si propagano lente ed inesorabili e quanto più la pietra/fatto è grande tanto più le onde increspano l’immagine e si allargano nello specchio d’acqua.
l’immagine primaria, improvvisamente, si deforma e diventa, lentamente, indistinguibile …
il vortice centrale e primordio cancella completamente il riflesso …
solo il tempo e l’allontanarsi dei cerchi concentrici creatisi riportano
lentamente l’immagine iniziale.
intanto la pietra/fatto è andata a fondo e non si vede più e non se ne ha più memoria e quando l’acqua si ricompone ciò che prima si specchiava, forse, non c’è più.
  • Attualmente 4.5/5 meriti.
4,5/5 meriti (2 voti)