Pubblicata il 25/03/2020
caduto sull'argine
rimane un sogno
piedi scalzi
fisso alla luna

era solo un evaso
da questa galera
di giorni uguali
lui diverso

e nei fari
controluce
di chi corre accelerando
sull'asfalto più nero
lo vedo
sotto il guardrail
riverso

mentre torno a casa
vecchio e stanco
sotto le stelle
con lo stupore d'essere vivo
pur sognando ancora
  • Attualmente 4.5/5 meriti.
4,5/5 meriti (4 voti)

molto bella la chiusa. un saluto

il 25/03/2020 alle 16:16

Piacevole testo...

il 25/03/2020 alle 18:43

Eclisse , ma grazie!! a Gabriela altrettante grazie , a voi un saluto dalla neve...ciao vir

il 26/03/2020 alle 12:59