Pubblicata il 25/03/2020
Poca cosa
io sono:
l'immensa distanza
l'amorevole piega
dell'universo
un canto

delle selvagge foreste
una sferzata di pioggia
e subito l'indaco.
  • Attualmente 4.5/5 meriti.
4,5/5 meriti (6 voti)

Splendido testo!

il 25/03/2020 alle 14:35

Grazie Lara....ancora mi domando se nel secondo verso "io sono" sarebbe stato meglio "sono io"...

il 25/03/2020 alle 19:58

Va bene così, molto bella, bravo!

il 26/03/2020 alle 11:07

Grazie Vittorio, sempre molto gentile.

il 26/03/2020 alle 18:47