Pubblicata il 23/03/2020
Passi allo sbaraglio
dietro il trasversale
e comizi vuoti di campanili,
unici vigili i cani
per direzioni al contrario

facce racchiudono maschere
rare automobili
sfrecciano
verso il capolinea
dell'anno zero

anemico il sole
in una primavera
senza redenzioni
e gli ulivi croci muschiate
al vento che spoglia
ogni preghiera appollaiata

nessuno si saluta
per non dar voce
ad appigli invisibili
su esche di pietà
lanciate vuote e perdere

ai telegiornali
sottrazioni di fantasmi
che ognuno ha paura
prenda il nome proprio
-------------------------
da:Soste Precarie
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (3 voti)