PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 23/03/2020
quando se ne va
sbattendo la porta
è un vento gelido
che manco saluta

tanto resto al camino
con certi brividi addosso
e dita gonfie di geloni

torna inverno
su per la cappa
a mormorare
lingue fredde
all'uscio

mentre il paese già dorme
sottocoperta
e per strada
rimangono ombre al gelo
fisse

miro un fanale
di sentinella
che resiste

se dietro veli di nebbia
mezza luna
ammicca
non esce

la magia però esiste

ecco la neve
ad intrecciare
passi di danza
nei fiocchi
soffice
ai sogni tuoi
lieve

e
mentre dormi
figlio
cullando il futuro

ascolto
solo poesia
in quel bisbiglio
come al tuo sussurro
  • Attualmente 3.4/5 meriti.
3,4/5 meriti (5 voti)

Se dovesse esserci qualcuno che visitando questo sito

il 23/03/2020 alle 21:41

Scusate, m'è scappato l'invio. Ma dicevo, ora più stringatamente, se c'è qualcuno che non ha gradito le poesie di Puerlongaevus, io sono disposto a rimborsargli il prezzo che NON ha pagato per il biglietto e a offrirgliene un altro per rileggerle. A patto, però, che ripulisca queste o altre pagine da eventuali imbrattature deturpanti e gratuite.

il 23/03/2020 alle 22:24

Ben...ti nomino mio avvocato di fiducia :-)))))))...cmq anche su altri siti ho amici e nemici, fa parte della vita, e del resto per il lavoro che ho fatto nel reale, era la medesima sorfa...a chi risulto indigesto fa male che io sappia dire e scrivere come stanno le cose, loro vivono in una ristretta cerchia autoincensandosi a vicenda, li conosco bene, cambiano pure nick coprendosi e nascondendosi vigliaccamente, i ratti fanno parte anche loro della vita, alla fine è questo sito che permette qualsiasi pubblicazione e di qualsiasi risma, favorisce il proliferare dei roditori, cioè glie rode che scrivo un tantino bene, come glie rode...ed io continuo, eccome continuo , a la faccia brutta loro...

il 23/03/2020 alle 23:02

Se mi andasse di collocarti su di un piedistallo più o meno personale, per il solo e semplice fatto che gradisco le tue poesie, non credo che ciò disturberebbe qualcuno. Ma non credo avverrebbe altrettanto se detraessi qualcun altro soltanto perché non mi piacciono le sue poesie.

il 23/03/2020 alle 23:54

io mi attengo alle regole , se non mi piacciono non le leggo, ma sempre nel rispetto, e poi non amo i piedistalli, come anche non faccio nulla per detrarre altrui meriti, solo che stili diversi ed inconciliabili, non mi permettono la frequentazione, ecco tutto...non vado di certo a scrivere che è noioso o a mettere lo sfregio, trattasi di ben,educazione...

il 24/03/2020 alle 00:38

Concordo in pieno e sottolineo l'educazione. Altrimenti si scade allo stesso livello di certa tifoseria calcistica, che imbarazza, a dir poco, la bellezza dello sport seguito.

il 24/03/2020 alle 08:03

Un capolavoro, bravo!

il 24/03/2020 alle 08:21

grazie Vittorio !! non esagerà, però eh...ciao vir

il 25/03/2020 alle 10:16

Ben, siamo in due a dividerci il costo del rimborso, senza il minimo dubbio. In questi come in altri versi c'è la consapevolezza del mondo andato, c'è sentimento, c'è passione. E c'è spesso la malinconia di immagini vivide, la natura delle cose che non sono mai perdute, anzi, vivide e di forte impatto comunicativo.

il 24/02/2021 alle 23:20

molto obbligato a quell'impatto, cara l'Arlette, e di comunicazione infatti è il mio dilemma , perchè non mi sono mai nascosto tra o dietro le righe, e me ne faccio la ragione oggigiorno principale di riflessione, se proseguire o meno...se ho ancora qualcosa da comunicare, quando sul reale ho chiuso da mò...stufo di tutto...

il 25/02/2021 alle 17:41