Pubblicata il 21/03/2020
ora che sei di là
mi vieni in mente fatta di sublime
occhi di luce
accesi d’altra Luce a primavera
sorriso bianco
di rosa mattutina
perlata per incanto dagli affanni
e dal vagare Tuo tra le follie

alda
tra sogno
e muri incalcinati
spenti e senza senso
la mente tempestata di elettroni
e l’anima potente di passioni
che dall’abisso urla
grida
travolge
e ama

ora di più T’avverto dirompente
onda di cielo
spinta da Ognissanti

ora che sei di là
più avanti della vita
oltre di te
di me
oltre le cose chiuse dall’umano
nel menzognero scorrere del tempo
ora davvero
ora ch’Amore t’ama
t’avverto dirompente più di prima.

(01.11.2009)
  • Attualmente 4.71429/5 meriti.
4,7/5 meriti (7 voti)

la mente tempestata di elettroni, l'anima potente di passioni...questo è il nocciolo di questo grande poeta, di questa grande anima...bella

il 21/03/2020 alle 23:02

E con questa onda di cielo noi proseguiamo. Grazie. Ciao.

il 22/03/2020 alle 09:32

Molto bella, complimenti!

il 22/03/2020 alle 09:55

Condivido il profondo pensiero di arturo " ALDA...Grande Poetessa" che attraverso la poesia ha raccontato tutta la sofferenza che la voleva prigioniera...piacevole testo.

il 22/03/2020 alle 17:39

… e da brividi, li avverto forti sulla schiena. " ora di più T’avverto dirompente | onda di cielo". ciao.

il 22/03/2020 alle 21:06

… m'è scappato un accetto. pardon "...è da brividi"

il 22/03/2020 alle 22:37

bellissima dedica un saluto

il 15/04/2020 alle 12:49