Pubblicata il 21/03/2020
L'antica porta
sigilla
il brivido
dell'eterno sconforto
ove un tempo
assai remoto
vi fu' gloria
l'antica leggenda
ancor le menti scuote.
consunti
laceri ricordi
imperversano
saettando
fuoco e tenebre.
l'ora
sembra scandir
fuggente l'attimo.
di bianco manto
si veste
il giardino del mio passato.
l'ultima sigaretta,
quest'atmosfera
mista al tabacco
..e di pallidi respiri
si tinge la notte
mentre l'alba è ancor morente.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (4 voti)

Caro Giacobs siamo schivi del nostro incancellabile passato.... ma ci sono anche ricordi positivi che ci danno speranza nel futuro, sono anche io dipendente del fumo di sigaretta. Oggi è mal visto il semplice fumo di una sigaretta come il peggiore dei mali! Bella poesia ciao albi.

il 21/03/2020 alle 09:37

Mi aggrego al commento di albi sperando che il domani sia meno angosciante di oggi... Piacevole testo.

il 21/03/2020 alle 18:41