Pubblicata il 19/03/2020
Dura sorte
crudele, matrigna
sol tu
ti rinnovi all'uomo
qual beffarda megera
l'incanto logori
tormenti,
eccidi;
torbida
sommergi
l'arrogante vischio
il gentil pensiero,
fragile animo
errante tra note
di nobile cuore.
la..
ove si consuma l'uomo
e dentro l'urne
si pongono i martiri
di quest'era
oscura.. tetra...
ove la morte
è il mal minore..
  • Attualmente 3.8/5 meriti.
3,8/5 meriti (5 voti)

Toccante e veritiero testo...

il 19/03/2020 alle 08:54