Pubblicata il 15/02/2020
Attraverso siepi
abbandonate
scorgo lo splendore
delle tue gambe.
non ho il coraggio
di alzare lo sguardo
ma la curiosità è tale
da farmi stare male.
con la poca luce
che mi è rimasta
fermo ancora il tempo
perdendo il senno
tra i riflessi
dei tuoi lunghi capelli
mossi dal vento.
pochi minuti
di brevi illusioni
distraggono il buio
che infine ritorna
ad avvolgere
la mia sofferenza
segnata dai dubbi
di una piccola esistenza.
  • Attualmente 3.66667/5 meriti.
3,7/5 meriti (6 voti)

Molto piaciuta Francesco, mi fa rivivere tratti della mia vita

il 15/02/2020 alle 14:12

Grazie, Giorgio, mi mancava la tua presenza

il 15/02/2020 alle 15:28

Bravo Francesco, ciao

il 16/02/2020 alle 07:55