Pubblicata il 12/02/2020
Cenere dalla cenere
cade
a truccare i tuoi begl'occhi
un brivido tra le mani
ancora belle
ma tu sentire il gelo
non puoi più
È avevi così tanto freddo
dolce madre mia
ora ti scaldo io
con le lacrime
poi un breve soffio
caldo d'amore
fino a farti arrivare
là ove riposano
i sogni
e come tu dicevi a me
io canterò da quaggiù
"i sogni son desideri
chiusi in fondo al cuor"
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (3 voti)

Correggi il terzo verso, per piacere: così non si può leggere! Ciao ;-)

il 13/02/2020 alle 01:36

Toccante testo dedicato a colei che ti ha donato la vita ma, che purtroppo dalla tua vita ora si è per sempre allontanata.....finchè l'avrai nei tuoi pensieri lei sarà sempre viva accanto a te....

il 13/02/2020 alle 17:07