Pubblicata il 11/02/2020
Sta mana moscia
me mette 'a penza'
e assaje fastidie me dà.

chi nun t'a stregne forte
nun t'aure na bona sciorte
e cu' supponenze te 'nchiude 'a porte.

chi 'a mana moscia dà
cu' te nun vo' avè a che fa'
e co' sorrisine te vò cunsula'.

mannaggia all'acqua chete,
e stiennele ste quatte dete
e cu' pollice fà na bbella prese!

accussì me ne vaco cuntenta,
senze me senti' 'na samente
e sta stretta n'abbracce addevente.
  • Attualmente 3.8/5 meriti.
3,8/5 meriti (5 voti)

Pensiero stupendo! Brava Delfina

il 12/02/2020 alle 10:33

Ciao Delfina ....hai messo in rima il pensiero di tanti....Quella mano moscia che qualcuno con tanta affettazione si degna di porgerti ,mi suscita sempre disgusto e ,quella persona in futuro cerco sempre di evitarla....non mi ispira nessuna fiducia ..... Brava.

il 12/02/2020 alle 12:00

brava

il 18/03/2020 alle 10:48