Pubblicata il 13/01/2020
Immaginate se la nostra vita fosse un computer creato con un calcolo preciso e scientifico,con un destino già deciso in relazione alla nostra data di nascita e alla famiglia da cui proveniamo,in base ai nostri antenati o chicchessia...Immaginate che qualcuno,seduto davanti al computer,abbia deciso per noi e distribuisca i destini a tutti.E le emozioni che dobbiamo vivere.Immaginate una persona che muore a vent'anni per un incidente,un cinquantenne che muore di cancro,un settantenne che si spara in testa dall'oggi al domani.Immaginate qualsiasi situazione.Anche a lieto fine ovviamente.Immaginate che qualcuno, si metta davanti al computer e cominci a iniettare dentro, il virus dell'incidente,quello del cancro,quello del suicidio...o quello di una vita serena e felice...immaginate se...
  • Attualmente 4.66667/5 meriti.
4,7/5 meriti (3 voti)

Se solo lo pensassi diventerei pazzo! Mark, quando mi alzo la mattina prego Dio che me la mandi ..."Bona"! Pensa che a Carlo Ponti gli mandò Sofia Loren! Ciao

il 14/01/2020 alle 07:18

è un'idea che mi affascina....ti invito a leggere il mio "L'illusione della realtà".

il 14/01/2020 alle 07:39

La pressione mediatica che viene esercitata su ogni nostra scelta e' gia' una forma di condizionamento mentale non indifferente. Che sia di natura commerciale, politica o religiosa, poco importa: siamo bombardati quotidianamente da pubblicita' talmente ripetitive e adattate ad ogni singolo momento della vita che viene da chiedersi..ma chi siamo, cosa ci stanno facendo diventare? Davvero abbiamo bisogno di farmaci per ogni starnuto? Davvero faremo felice un familiare con quel regalo o noi stessi se riusciremo a diventare simili al modello di persona piu' in boga al momento? Forse tante cose resteranno immaginazione..ma questo pilotare le vite in modo apparentemente innocuo io lo trovo dannoso, limitativo, invadente.

il 14/01/2020 alle 11:07

*voga

il 14/01/2020 alle 11:07

Ciao Vittorio,spero che Dio esaudisca il tuo desiderio!

il 14/01/2020 alle 12:37

Esatto Vincent,è proprio come hai scritto nel tuo racconto...e credo che veniamo coltivati attraverso l'illusione chiamata nascita.

il 14/01/2020 alle 12:41

Genziana hai ragione,ed è solo apparentemente innocuo come dici,invece è devastante e sarà sempre peggio secondo me.

il 14/01/2020 alle 12:44

Quello che tu scrivi non e' poi cosi' lontano dalla realta' ,se fosse un computer basterebbe staccare la spina ma quando gli umani giocano sostituendosi ad un qualsiasi Dio non puoi staccare nulla devi solo sperara che tu non diventi la cavia , di sempre cio' che pensi perche' forse arrivi sempre prima degli altri al problema una specie di complottista ti definiranno

il 14/01/2020 alle 16:34