Pubblicata il 02/01/2020
Contro l'ultima luce
rotola su se stessa
nell'abbraccio d'aria
una danza
lunga carezza
fra rami ancora spogli
dal monte
al piano
porta a valle il lamento
dell'ultima neve
messaggi di foglie
gemme infanti
spaventate
si tengono strette
abbracciate ai rami
sottili
posando fino a terra
l'inchino urlante
volano via
i pensieri d'inverno
mugghianti d'ombre
il profilo della notte
e i sogni di primavera.
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (3 voti)