Pubblicata il 28/12/2019
• Se uno fa un viaggetto ricreativo nella galassia dei siti che parlano di Lotto, ne esce con i sudori freddi perché la distanza che vi è tra quello che si legge e un minimo (ma dico proprio un minimo) di decenza matematica, è siderale.

• Prendiamo un semplice esempio di base: i numeri ritardatari.

• Il ragionamento che si legge (ma che si fa anche al bar) è questo: il numero X non esce sulla ruota di Genova da 200 settimane ergo è “in ritardo”, quindi deve uscire, quindi giochiamolo.

• Se si chiede al giocatore del “ritardatario” qual è il ragionamento che lo porta a giocare il numero X, la risposta, che spesso si sente è: “La legge dei grandi numeri dice che la probabilità di uscita aumenta più aumenta il ritardo”.

• Grandi numeri? Ma che idea ha il giocatore dell’espressione “grandi numeri”?
proviamo a scrivere un “grande numero”: 35 elevato a 2.000.000.
ecco questo è un grande numero.

• La cosiddetta legge dei grandi numeri (adattata all’esempio del Lotto) dice più o meno:
“La possibilità di uscita di un numero al lotto (che ha una probabilità di estrazione di 1/90) si avvicina alla sua probabilità su un “grande numero” di estrazioni.”

• Ecco il nostro giocatore pretenderebbe che 200 settimane di ritardo siano un “grande numero”.

• Non serve a niente spiegare che l’uscita di un numero è indipendente da ciò che è avvenuto prima, anche perché è diffusissima una percezione della “probabilità” assolutamente romantica quando non esoterica.

• l fatto è che: “La probabilità non incide sulla realtà: avviene esattamente il contrario”

• Solitamente agli studenti di questa disciplina si fa questo esempietto:

“Un tipo ha paura che sull’aereo che deve prendere ci sia una bomba. Calcola qual è la probabilità che vi sia e scopre che questa è una su diecimila (perché un aereo su diecimila è stato trovato una bomba a bordo). Allora che fa? Costruisce una bomba e sale sull’aereo pensando: già mi sono messo nella probabilità che vi sia una bomba, vuoi dire che ce ne possano essere due? Quale potrebbe essere questa probabilità? Infinitesima. E allora il tipo parte tranquillo.

• Tutti capiamo che il suo ragionamento è folle. Ma la probabilità direbbe il contrario, o meglio, direbbe il contrario ciò che moltissimi pensano sia la forza della probabilità.
  • Attualmente 4.5/5 meriti.
4,5/5 meriti (4 voti)

La realtà incide sulla probabilità...quindi la forza della realtà si potrebbe sovrapporre a quella del destino? realtà e destino si farebbero beffe della probabilità...grazie sempre per i tuoi preziosi e istruttivi scritti.

il 29/12/2019 alle 08:47

Grazie Vincent. So che l'argomento è spinoso e complesso, e tu hai la capacità di estrarne un senso più profondo. In ultima analisi si potrebbe dire che la "probabilità" è proprio il (misero) tentativo dell'uomo per capire quale possa essere il suo destino. Il quale, ovviamente, se ne frega dei nostri calcoli.

il 29/12/2019 alle 10:54

Condivido il tuo pensiero Eriot.

il 29/12/2019 alle 19:29

Credo anch'io che il gioco delle probabilità sia un'enorme bifala. I numeri sono quanto di più imprevedibile possa esistere. Mi viene in mente un episodio che mi accadde qualche anno fa, forse l'unica cosa che potrebbe tener loro il passo è la sensitività umana, quella sottile energia che va oltre le materiali ed inutili congetture. Non potendo andare di persona a scegliere ed acquistare due diversi biglietti di riffa, a csusa dell'influenza, contattai tramite facebook due conoscenti che risiedono nelle due località, poco distanti entrambe dalla mia, dove si svolgevano due diverse festività. Questi due conoscenti tra di loro non si conoscono tuttora e non sapevano che avevo fatto ad entrambi la stessa richiesta, di prendermi cioè un biglietto che poi avrei provveduto a ritirare e pagare. Il primo mi disse che era rimasta solo una rosa di numeri ed io scelsi, tra i pochi rimasti, il 77. L'altro era un evento molto più importante con decine di blocchetti ancora disponibili e chiesi allora che ne prendesse uno a caso. Quando lo acquistò gli chiesi che numero era capitato: era lo 0077. Sfogliando un intero blocchetto la sua attenzione fu attirata solo da quel numero.

il 31/12/2019 alle 11:27

* bufala volevo scrivere.

il 31/12/2019 alle 11:29