Pubblicata il 11/12/2019
Ricomincerà a spolverare d'autunno
il legno tarlato di stucco all'acqua brillante

ma quel giro sarà più lento
d'ora che striscia il quadrante opaco
e sarà tremendamente affezionata
a tutti gli impatti
emozionante rinnovo di misera sopravvivenza

così la morte avrà riassorbito il suo compito
senza pianto e vincitori occulti
poi la cinghia sancirà meno fori dimenticati,

eppure io
ti amerò sempre,
vorrei mi sorridessi mentre ti allacci le scarpe.
  • Attualmente 3.85714/5 meriti.
3,9/5 meriti (7 voti)

Piacevole testo, complimenti!

il 12/12/2019 alle 11:46