Pubblicata il 08/12/2019
Nell’azzurro cielo
l’ arcobaleno di colori
intinge carezze e coccole
all’amata Rosa
brilla nel rossiccio tramonto
tra la quiete dell’Eden.

l’aurora riflette
sulla Regina vellutata e
ossequiata da divinità decadute.

solitaria nei roseti
riposa tra steli pungenti
custode e venerata dai petali profumati.

la candida porporina
inebria dame e cavalieri erranti
prostrati alla Dea dell’amore,
gocce di rugiada imperlano
boccioli
d’armoniose forme
di mille colori.

adorna pregiati vasi di cristalli,
innanzi alla Madre Regina
dell’universo
unica creatura meravigliosa.
canto alla Rosa
l’incantato cosmo di sfumature
l’inebriante profumo dell’infinito.
  • Attualmente 4.16667/5 meriti.
4,2/5 meriti (6 voti)

Meraviglioso e di grande finezza poetica questo cantico alla regina dei fiori. Molto, molto piaciuta

il 09/12/2019 alle 08:55

Piaciuta anche questa assai! Bravo

il 09/12/2019 alle 12:43

Verdefronda e vittorio Pochini, con immensa felicità accolgo i vostri commenti...con stima

il 09/12/2019 alle 21:48