Pubblicata il 05/12/2019
questa notte,
ti vengo a trovare,
in sogno,
ti vengo a trovare,
in qualunque luogo,
della mente, ti trovi,
ti vengo a trovare,
in questo,
delirio fantascientifico,
ti vengo a trovare.

anni luce lontano
dalla madre terra,
ti vengo a trovare,
oltre le stelle,
oltre le comete,
oltre i buchi neri,
ti vengo a trovare,
nella casa degli dei
ti vengo a trovare.

splendida creatura
ti vengo a trovare,
e nel tuo incanto
smarrirò la ragione,
nei tuoi occhi inciamperò,
e non vorrò più
tornare indietro
indietro da questo,
delirio fantascientifico....

palazzi fatiscenti,
dentro a cupole trasparenti,
torri granitiche,
si stagliano sulla nuda roccia,
cielo nero come la pece,
dominato da tre lune,
tre lune enormi,
tre lune bianche
come i cadaveri
di antichi astronauti.

si sono persi su,
quelle terre straniere,
terre desolate,
terre lontane,
in tempi immemorabili,
in ere mitologiche,
sono giunto fin qui,
in questo
delirio fantascientifico,
per trovare le tracce,
del tuo passaggio.

come un archeologo
scrupoloso,
studio, ogni reperto,
studio ogni scavo, studio
per decifrare il segreto
della tua anima unica,
il segreto della chimica,
che mi lega a te,
e infine, smarrire
all'infinito il mio essere
tra le tue braccia,
in questo
delirio fantascientifico.
  • Attualmente 2.33333/5 meriti.
2,3/5 meriti (3 voti)