Pubblicata il 25/11/2019
Follia armonica ( del viaggiare )

freschi di vento alberi.Soffusa luce.
arpaserena argento migra
odorando di terra bagnata curva
la strada.

*Arles, Nimes, Beziers...

ora in segreto di bianco modulato
poggiando alla collina, docile
un ramo fiorito si china a sposare l'aria

narbonne, Carcassonne, Perpignano...

dallo specchietto retrovisore tracce in clamore
m'insegue senza polvere vuota la via
il pensiero della morte
rapido
viaggiare è follia follia armonica ( qui si dice
che il giovedì non si parte ) e non si vedono le carte
imbrattate dal fango della luna

arida è la pena
lontano ogni istante
non più mio.

malalunaa
* la tastiera non mi permette l"accentatura delle parole in francese
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (5 voti)

Molto bella, mi piace particolarmente la parte " m'insegue senza polvere vuota la via il pensiero della morte" , ma anche gli ultimi tre versi sono preziosi e chiudono i restanti con elegante determinazione.

il 25/11/2019 alle 08:01

Proprio la settimana scorsa ho rivisto "il sorpasso"...questa tua sprigiona quel tipo di energia.

il 25/11/2019 alle 08:28

Genziana obrigada :-)

il 25/11/2019 alle 10:16

Vincent Caspio se ci hai preso! Ho rischiato un frontale!!!!

il 25/11/2019 alle 10:21

...Cara MalaLunaa sai perché Carcassonne si chiama così ?...

il 25/11/2019 alle 12:26

È un prof? Sembra una interrogazione non un commento...ma che senso ha?Se non lo sapessi potrei anche andare a cercarlo su Wiki...ad ogni modo grazie della lettura.Ossequi

il 25/11/2019 alle 13:46

...Carissima Malalunaaaa in questo sito probabilmente non ci si capisce anche perché interloquire tramite il computer non avvicina gli esseri umani...o tali ritenuti...non sono un prof anche se un prof non avrebbe certamente scritto quella domanda spiritosa o almeno da me ritenuta tale...quando ho letto il nome Carcassonne sono ritornato indietro nel tempo quando ti imbatti per caso nelle curiosità storiche...tutto qui...scusa se ho suscitato in te un senso fastidioso di non so ben di quale natura...e quindi vattelo a cercare su Internet... dal mio canto io sono ben felice di sapere perché Carcassonne si chiama così per il semplice motivo che ai miei tempi Internet non esisteva ancora...cari saluti cara Malalunaaaaaa !!!! e mi raccomando, ad astra per aspera...

il 25/11/2019 alle 14:01

Ha ha ha nessun fastidio! Il fatto è che se considero una sana ironia il sale della vita quando ci si frequenta e grosso modo sia con chi si ha a che fare ma con perfetti sconosciuti è facile che scatti l'incomprensione...cmq sono una gran curiosona e quando viaggio non mi stanco di avere informazioni anche gustose sui luoghi che visito e madame Carcas-sonne ha suscitato la mia ilarità e simpatia.A conoscerci meglio quindi per meglio ironizzare.

il 25/11/2019 alle 14:27