Pubblicata il 09/11/2019
lame d'acciaio
spire di serpente
fuoco nel cuore
ghiaccio nella mente
ho un'anima incolore
sbiancata dai solventi
nel freddo di uno stagno
senza vita né sorgente
brancolo nel buio
accecato dal destino
mi azzero nel futuro
in ginocchio... e a capo chino
  • Attualmente 3.8/5 meriti.
3,8/5 meriti (5 voti)

Ciao Ferrix.....ti preferisco quando scrivi divertenti divagazioni sul gioco di parole che tra loro hanno poco in comune....oggi il tuo testo mi ha immalinconita... la tristezza degli altri ,rende triste anche me.....se lo gradisci un'affettuoso abbraccio Gabriela.

il 09/11/2019 alle 13:40

A me piace!

il 09/11/2019 alle 22:01

Non ho assolutamente detto che non mi piace,anzi ,la trovo bellissima ma, mentre con le altre mi diverto, con questa la sua tristezza ha reso triste anche me....

il 10/11/2019 alle 07:51

Grazie Gabriela e Bibamus. Io, a volte, ho momenti giocosi e, ogni tanto, momenti più riflessivi...così è la vita.. e così accontento un po' tutti anche.. ciao.

il 10/11/2019 alle 08:02