Pubblicata il 02/11/2019
Attraverso da tempo gli antri bui dell'anima
dove da anni trovo rifugio,
da sempre sono propenso al vivere nell'ombra
visto che la luce uccide gli occhi...
non credo sia così grave rimanervi a riposo
dato che al momento trovo solo nell'oscurità
quel moto ondoso ché il lento vivere del mondo sopra
anche se reputo giusto il concedersi una pausa
nei bassifondi della vita.
in un angolo di me all'ombra del pensiero
nascondo però il vivere sereno in ogni cosa
sia essa buia o piena di luce...
credo proprio che la differenza sia insita in me
poiché è presente ben oltre lo sguardo
dove fra le pieghe del tempo si perde nell'infinito
ché lo scorrere del tempo stesso,
a nulla sono valsi i momenti di felicità
se non accompagnati dalla certezza della ragione
che mal si dimostra in vita.
da sempre è dopo la morte del cuore
che ci si scopre adeguati a quell'anima
che sfuggevole per lo più vive con noi
solo pochi momenti
quel tanto da donarci la possibilità di scelta
tra gli antri bui e quell'infinitesimale nota di luce
che ferisce gli occhi di chi in essa si specchia
come in riverbero che diviene riflesso.
  • Attualmente 3.25/5 meriti.
3,3/5 meriti (4 voti)