Pubblicata il 30/10/2019
Tortuose e articolate rime in versi,
dentro a queste parole,
amabili lettori un po’ annoiati,
distratti dalla luce di un bel sole,
apparso con gli antichi suoi riflessi,
dentro a fiordi argentati,

scovati dai bei raggi affusolati.

E un’aria nuova fresca, frizzantina,
impregna le narici,
germogli dentro ai cuori assai felici,
una lucertolina,
ruota prudente il capo ove la brina,
ammanta ancor di bianco il verde prato,
ed una margherita,
ai bordi dell’aiuola sul selciato,
solinga osserva il mondo divertita.

Un passero si posa sopra al ramo,
in festa cinguettando,
per l’anima gemella da scovare,
con cui vorrebbe insieme poi giocare;
dal basso sta pensando,
un vecchio che la scena va mirando.

Nei versi e nelle rime mi son perso,
un gran girovagare,
l’amabile lettore, il cielo terso,
col sole immenso che sta ad abbagliare.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (5 voti)

Vera poesia .....che pochi riescono a sentire e ,cosi bene descrivere ....fai vivere e vedere ciò che senti ....bravo.

il 31/10/2019 alle 09:20