Pubblicata il 20/10/2019
La celebrazione
giunge improvvisa,
il sole s’avvia al tramonto,
una luce sfavillante
riflette sui mandorli in fiore.
un fascio di luce accende
la brezza del terzo mese,
boccioli rossi celebrano
l’arrivo della primavera.
s’ode il giuramento
dell’arcaico Ippocrate,
recita libertà, impegno
esistenze da tutelare.
sereno è Il volto
della fanciulla,
giura e professa,
proclama con voce tremula,
come foglia ondeggia
nel felice giorno.
l’autrice dipinge
l’arazzo rosso
disteso ai suoi piedi.
lei crede, comprende,
custodisce e racchiude
lo scrigno ricolmo di fiori,
lo sguardo audace
profondo e tenace
come una nave che va…
ora viaggia nel mare
tra le onde del mondo
ha lottato, ha vinto,
or spera una vita felice.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

belle immagini.

il 21/10/2019 alle 17:59