Pubblicata il 19/10/2019
Ti ho sentita
sfiorare con le dita i tuoi pensieri soffiati via dal vento che raccoglie le storie, fa cantare le foglie e rabbrividire la pelle
ti ho sentita
sciogliere i tuoi umori di donna e raccontare i desideri più nascosti donandoli a chiunque ti promettesse amore
ti ho sentita
graffiare il muro delle tue paure tirando giù i calcinacci di una vita mescolati al pianto delle tue risate in faccia al mondo
ti ho sentita
soffocarti di baci estranei per riempire il silenzio del tuo comunicare e usare te stessa come una scopa per ramazzare le briciole di amore raccolte per strada
ti ho sentita
ridere perché mostrarsi vera non si porta, bisogna fingere la gioia perché gli altri ti vedano bene
ma a te non frega niente ... cammini nuda fra la gente che non capisce quanto amore ci sia nell'offrirsi senza veli ...
ti ho sentita
quando urlavi mentre tutti mordevano le tue carni e si cibavano dei tuoi sentimenti per sputarne via il bolo
ti ho sentita
e … ti ho vista scappare via verso un sogno che ti danzava intorno voragine aperta su un interrogativo al mondo trovando risposta fra le stelle ... ti lascio un bacio ed una lacrima.
  • Attualmente 3.5/5 meriti.
3,5/5 meriti (4 voti)

Bella ed ibtensa

il 19/10/2019 alle 07:04

Toccante realtà descritta con parole appropriate che ti penetrano nell'anima lasciandoci segni profondi ...incancellabili. Non immagini quante donne possano ritrovarsi in questo tuo bellissimo testo ....

il 19/10/2019 alle 12:10

amo l'universo femminile e credo che quando una donna ami lo faccia ad un'altro livello di coscienza, un amore più totalizzante e coinvolgente. Così come quando odia lo fa con tutta se stessa senza sconti ...

il 20/10/2019 alle 12:28