Pubblicata il 09/10/2019
alla malinconia

io ti vidi, leggera nuvola nera,
flebile fulmine saettante sul mare,
labile profumo di pioggia...
ed un grumo di sogni
si annidò nei miei occhi,
nei fragili fiocchi di neve
che lieve cadeva sull'asfalto
posandosi, soffio etereo, cauto,
come un flauto soave
e triste in una sinfonia.
le mie dita sprovviste
hanno provato a prenderti,
ma sei sempre sfuggita,
inafferrabile vento,
odore di tenebre,
malinconia.
  • Attualmente 3.85714/5 meriti.
3,9/5 meriti (7 voti)

Acutissima

il 10/10/2019 alle 04:20

Grazie Ginni.

il 10/10/2019 alle 13:24