Pubblicata il 06/10/2019
in queste strade
spoglie di verde,
l’autunno non indora
assenza di fogliame.
queste case,
dai soffitti a stella,
più non attendono
ritorni di traìni.
il silenzio, nella notte cupa,
è rotto solo da sguaiate risa
di gente che ha smarrito
la bussola della Vita.
  • Attualmente 4.25/5 meriti.
4,3/5 meriti (8 voti)

piaciuta. c'è un messaggio per te...

il 06/10/2019 alle 18:16

spesso nella notte girano solo nottambuli in cerca di quel calore che non hanno trovato in pieno di sole e, quando si ritrovano festeggiano in rumorosa allegria....

il 06/10/2019 alle 18:45

grazie Ravachol .

il 06/10/2019 alle 21:30

Ciao Gabriela, a volte sono giovani che fanno casino.

il 06/10/2019 alle 21:35

Molto bella

il 07/10/2019 alle 05:45

Ciao Ginni

il 07/10/2019 alle 18:51

... e da quelli che con urli li sgrida! Buonanotte Marinelliana!

il 08/10/2019 alle 17:55

Vittorio, io abito in un paese dalle case basse e pochi grattacieli, i giovani si siedono sul gradino che rialza l'uscio di casa, gridano, ridono, dicono porcate, e noi zitti dentro, con le porte sprangate.

il 08/10/2019 alle 19:47

Hai ragione Marinelliana, ormai il caos regna sovrano ovunque ed anche in città viviamo tappati in casa! Nella tua bella poesia hai descritto alla perfezione la realtà attuale. Cari saluti, ciao

il 09/10/2019 alle 08:46