Pubblicata il 19/09/2019
Questo sole caldo primaverile
accarezza dolcemente la mia
dura pelle, non guardo l'ora
per non interrompere questo
incantesimo.

ed una lieve brezza che si
eleva dall'infinito mare scuote
i miei folti capelli,ed essi
dolcemente si scostano dal
volto per adagiarsi con
delicatezza, sulla parte sinistra
del mio incredulo viso.

gli occhi ormai son chiusi
mentre la mente naviga e
sogna.

della Serie(Radici Etrusche)
  • Attualmente 4.16667/5 meriti.
4,2/5 meriti (6 voti)

...Carissimo, se ne hai altre come penso nell' archivio delle Radici Etrusche, tirale fuori e pubblicale...rimango in attesa...

il 19/09/2019 alle 16:42

Rom di tanto in tanto mi esce qualcosa e stai tranquillo che le radici non si sdradicano cosi' facilmente la prossima forse sara' lo stato papalino ,visto che mi snodo fra bassa Toscana ,Umbria,e alto Lazio, un saluto e sempre in gamba

il 19/09/2019 alle 17:24

ho avuto occasione di vedere un poco di Tarquinia, splendida! ha avuto ragione il vento a scomporre i tuoi capelli perché credo che sono riccioli d'oro bellissima questa tua su Tarquinia e te stesso un saluto

il 23/09/2019 alle 23:09

Un saluto Eclisse e ricordati che i primi due re di Roma erano Etruschi,un salutone

il 24/09/2019 alle 12:26

Ti invidio. Non si vede l'ora per questi momenti; perchè vederla in questi momenti?

il 14/11/2019 alle 21:17