Pubblicata il 18/09/2019
E a passo d'uomo
cammino
sul selciato
il mattino
e come un uomo
sospiro
silenzioso
il destino
e avanzo
nella velocità
il rimpianto
si fa polvere
nella ferocit(t)à
il pianto
si fa folgore
ma come un uomo
m'avvicino
sul ferroso
filo
(Che sega le esistenze e le fa vere)
e come un uomo
tossisco rumoroso
il mattino
che mi generò
fedele al mio
destino

io
rinnegandomi
(R)esisto
  • Attualmente 3.8/5 meriti.
3,8/5 meriti (5 voti)

Testo meditativo, profondo....piacevole lettura.

il 01/11/2019 alle 13:56