Pubblicata il 10/09/2019
È già poesia
che tu ci sia,
ragazza dagli occhi cangianti
che a me paiono brillanti.
A volte irrequieta,
che un po' sbuffa,
ma poi si cheta
tenera e buffa;
per piccina che tu sia,
rompi la monotonia.
Miglior spettatrice
della mia vis comica,
cui fai cornice
con risata atomica,
irrefrenabilmente deflagrante,
inconfondibilmente squillante.

A Tina
  • Attualmente 3.75/5 meriti.
3,8/5 meriti (4 voti)

Bella,mi ricorda una persona.

il 06/11/2019 alle 18:11

Grazie, Mark. È la più recente, dopo altre quasi quaranta, che ho scritto a mia moglie e che vorrei piano piano inviare al sito.

il 06/11/2019 alle 19:02