Pubblicata il 09/09/2019
Stamane ho accompagnato i miei nipoti a scuola. Mentre ero impigliato tra zaini e parcheggi mi è ritornato in mente questo pensiero di Platone:

“La conoscenza acquisita con l'obbligo non fa presa nella mente.
Non usate l'obbligo, lasciate che la prima educazione sia una sorta di divertimento; questo vi darà la possibilità di scoprire l'inclinazione naturale del bambino.”

Sarebbe bello, ma è difficile. Io ho avuto un maestro che aveva fatto la campagna di Russia (pochissimi anni prima) e aveva visto e vissuto cose tremende. Era tornato a casa nel 1947 in condizioni pietose.
Eppure quell'uomo riesci a farci vivere le elementari in un clima di gioia e di speranza, di rigore e di curiosità. Spero che i miei nipoti (ma non solo) incontrino tanti insegnanti così.
  • Attualmente 4.2/5 meriti.
4,2/5 meriti (5 voti)

riesci (?), avevo scritto "riuscì". Abbasso il correttore automatico.

il 09/09/2019 alle 11:34

Lo spero anche io, Nonno Eriot.

il 09/09/2019 alle 20:52

Grazie marinellianna. Nonno Eriot

il 11/09/2019 alle 10:29