Pubblicata il 01/09/2019
come la rosa
così la tua Vita, Alda
si sveste di tutte le passioni
che l’hanno vestita di carne,
resta a noi un tappeto di versi
sul quale deporre un fiore per te.
spogliata da ogni affanno,
da ogni pena, ora voli alta
ai confini del mondo
dove ogni follia
si copre d’ innocenza..
vai...ora cammini su passerelle di nuvole
e bianchi destrieri s’inginocchiano davanti
a te,
cavalca libera, agita verso di noi
la tua leggera mano
che solo arma di poesia impugnò
e ti rese libera
come aquila che svetta
sui crinali della illimitata fantasia.
ti chiudo le palpebre con un sorriso,
l’ultimo che posso offrirti,
amica mia, Alda
  • Attualmente 3.625/5 meriti.
3,6/5 meriti (8 voti)

Alda, la mia musa preferita. Bellissimo omaggio, complimenti. Anch'io ho pubblicato una poesia dedicata a lei, ma trovo la tua più fine.

il 01/09/2019 alle 18:36

Eriot ho letto e apprezzato la tua poesia su Alda, questa mia la scrissi a caldo dopo aver appreso della sua morte. Grazie per il commento e l'apprezzamento.

il 01/09/2019 alle 19:24

anzi, ne ho ancora un'altra che posterò più in avanti.

il 01/09/2019 alle 19:25

Lirica e commovente.

il 01/09/2019 alle 21:16

Grazie Benandato, la scrissi con le lacrime agli occhi.

il 01/09/2019 alle 21:23

Le "Poetessa" Alda..ha lasciato in coloro che l'hanno letta ,tutto il travaglio del suo vissuto.... le sue tristezze le sue malinconie tutto ciò che la vita gli ha saputo negare ... rimanere insensibile alla sua tragedia è umanamente impossibile. tristezze

il 01/09/2019 alle 22:10

Grazie Gabriela, condivido tutto ciò che hai detto di Alda.

il 02/09/2019 alle 10:35