Pubblicata il 22/08/2019
Un bosco in piano davanti a me con alberi radi ed alti,
rami torti in cima come una capigliatura,
la recente pioggia ha creato delle pozzanghere tra gli alberi
cosi come le nuvole aprendosi lasciano lo sfondo al cielo dopo il suo fenomeno.
una scena pacifica di movimento dove a cambiare è il sentimento, quel crudo pensiero di arretratezza davanti al cambiamento.
mi guardo intorno e comincio ad apprendere dal mio lento e confuso emozionale
sono ancora indietro, sono ancora avanti arriverò tardi al mio prossimo ricordo?
sommandosi e associandosi le foglie sono diventate terra e la terra roccia, cosi il mio pensiero prima paura poi abilità.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (2 voti)