Pubblicata il 19/08/2019
roma duemiladiciannove

tra sponda e sponda
il rimorso
di un presente plebeo

muratori e carpentieri
posatori di cemento
dei percorsi neri

antenati perduti nel tempo

“Siamo ultimi…”
sussurrano i muri
che cullano l’onda
del Fiume Biondo

il barbaro cuore di Romolo
venduto ai nuovi barbari

guga 2019 – marzo
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (3 voti)

Quanta "VERA" verità in questo tuo scritto... ho perso la speranza che qualcosa avvenga e cambi questo deprimente stato di abulia che ci pervade tutti....ti leggo ben volentieri.....Gabriela.

il 19/08/2019 alle 09:03

Grazie Gabri!

il 19/08/2019 alle 11:23