Pubblicata il 09/08/2019
La bellezza è nella perla, che danza tra le onde come fa la luna fra nubi notturne, è nella fontana che zampilla nel centro della piazza, nell’istante prima dell’alba, quando il cielo s’attarda sonnolento e si riveste di luce, nella bacchetta che tocca lo spartito quando la musica è ancora silenzio e mormorio. Sta nelle chiazze difformi sul muro, nell’intemperanza dell’artista, nella nota storta sfuggita allo spartito, nello scatto dell’atleta prima del traguardo. È nel brivido prima di un bacio, nel disegno breve del volo d'insetto, impercettibile scia di vento...

(Thea Matera)
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (1 voti)