Pubblicata il 05/08/2019
Mi guardo in faccia
quello che vedo
in parte mi piace
perché non mi riconosco più.
ma poi guardo meglio
e mi sento cadere giù
fino a toccare il fondo
del baratro in cui vivo.
lo sguardo perso
tra luci e riflessi
che appartengono
a ricordi e sorrisi
andati persi.
stringo i denti
sollecitandomi
ad andare avanti.
ho una reazione
che mi spinge
a guardare oltre.
il sole è alle porte
lo posso scorgere
oltre le ombre.
ma quelle voci
che rintoccano
ogni giorno
dentro la mia testa
mi chiedono
con insistenza
a chi devono dare retta.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (5 voti)