Pubblicata il 20/07/2019
Sopra una passerella
di nubi
sono venuta da te.

Sono venuta
alle tue braccia
di vento,
sono venuta
al tuo corpo d'albero,
a farmi trafiggere
dal tuo agave di sole.

Sono venuta da te
come uno scrigno
senza protezione,
ad offrirmi volontaria
al mio saccheggiatore,

ansiosa solo
che il suo calcagno
imprimesse la sua impronta
sul mio cosmico suolo
inesplorato.
  • Attualmente 3.875/5 meriti.
3,9/5 meriti (8 voti)

Bella e sensuale.

il 20/07/2019 alle 18:30

Delicata, sussurrata in punta di piedi!

il 21/07/2019 alle 10:15

Ti ringrazio Marco Polo

il 21/07/2019 alle 15:18

Vicincin, infatti, in punta di piedi.

il 21/07/2019 alle 15:19

Omaggio alla luna e ai tanti sbarchi che ci invita a fare!

il 22/07/2019 alle 00:30

Grazie Manu, un saluto e un allunaggio felice a te e a me!

il 12/10/2019 alle 08:56