Pubblicata il 19/07/2019
La polezzeia è sempe polezzeia
risse la furetana inte a nu viche
a re cummare soie ca pò rascate
la scerene a truà roppe metute
che sacce che ve conte che ve riche
cumm’erene li metetura marenise
ca vennere a mete totta la mascese
le preparaie na menestra ca fazze sul’ie
posta a bozze inte a stu pegnatone
ca usame ra tant’anne a ogne occasione
re besuogne notte e ghiuorne liquide e sustanziuse
c’accupave miezze fucarone re fucagna
roppe na bona strecata e na sciacquata
cunzaie na munestra ca ricene mmaretata
e la mettiette a bogze pe tutta la nuttata
ru fazze sempe a ogne accasione
e mai nisciune ho fatte maie na lagna
e roppe mangiate tutte s’alleccarene pure gz’ogne.

tiempantichiferaceoferocenmsdreciannoveluglie2019
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

Ciao ninomario.....avrei gradito anche la traduzione in ilaliano..... con tutta la buona volontà non mi è riuscito comprenderne il significato......sono certa che, come tutti gli altri tuoi testi ,anche questo avrebbe ottenuto molto consenso......

il 19/07/2019 alle 21:38