Pubblicata il 18/07/2019
onda nera

come il mare
la notte,
che in un'onda nera
inghiotte la rena
e la porta nell'abisso,
così a volte
si dispera
la mia anima
travolta dalla malinconia.
e se via su nei cieli
cerco conforto,
un porto celeste
nel quale approdare
per sereni istanti,
sono natanti
nati per naufragare
i miei pensieri.
e verso i più neri
cancelli
mi fermo con lo spirito:
la Morte,
col suo gelido fiato,
respira sul mio collo
come un lupo affamato.
il Tempo,
vecchio sdentato,
col suo grottesco riso,
muove il suo bastone
come un pendolo
stridendo i suoi
denti
come unghie
sulla lavagna.
e l'Amore,
freddo come
una pistola,
mi preme
sulle tempie
fino a farmi
impazzire.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (2 voti)

spero che il tuo sia solo uno sfogo di parole trovandoti in una società che mette in crisi. il mare che vedi di notte non può essere che nero...ma se di giorno lo trovi calmo... vedi che è di un colore bellissimo come lo è la vita. un saluto

il 22/07/2019 alle 15:19