Pubblicata il 18/07/2019
La gara delle file fra le Poste e la Sanità
è da anni cominciata, ma chi la spunterà?
al cittadino è data la facoltà di decidere,
partecipando, a chi dei due far vincere!

esco il mattino vado a ritirare la pensione.
mi porto il pranzo se ho fatto colazione.
nel periodo estivo metto in testa il cappello,
in quello invernale, il giubbotto e l'ombrello!

stò in coda, aspettando tranquillo il turno,
felice che alla Posta c'è solo l'orario diurno.
entro le diciotto avrò incassato il dovuto,
alla fila, per vincere, ho dato il contributo!

diverso è il discorso dei soggetti malati,
bisognosi di strutture per essere curati.
se arrivano di corsa al Pronto Soccorso,
trovano pazienti in fila dal mese scorso!

c'è il codice dei colori in ogni ospedale,
è del tutto l'opposto di quello stradale!
quì chi arriva col rosso ha la precedenza,
con tutti gli altri colori, ci vuole pazienza!

le corsie, intasate d'inverno e d'estate,
come le prigioni, sempre super affollate.
con l'ascensore chi è salito nel sottotetto,
ha trovato dei malati a terra, senza letto!

faccio le file da quando ho iniziato l'asilo.
dipendo da loro, se ne vedo una m'infilo!
con gli abituè ci scambiamo si un sorriso,
aspettando di fare quella per il Paradiso!
  • Attualmente 2.33333/5 meriti.
2,3/5 meriti (3 voti)

Dai il lato bello e' che si scambiano parole e si fa' una vita sociale scherzosamente, un saluto

il 18/07/2019 alle 13:06

tanto ironica quanto vera. La vita è una lunga attesa..in piedi o seduti, l'importante è arrivare al punto.

il 18/07/2019 alle 13:22

dall'asilo fino ad oggi hai avuto un bel coraggio. comunque meglio le file alle poste che in ospedale. ciao

il 18/07/2019 alle 22:02

Di file ne ho fatte più agli ospedali che alle poste e ancora continuo a farle, purtroppo! Un saluto

il 19/07/2019 alle 08:36