Pubblicata il 17/07/2019
Questo dolore atroce non si ferma
s'impenna e come lava
silente e micidiale
mi brucia
e mi consuma fino ai piedi...
questo dolore atroce non si ferma
s'impenna e si rinnova
violento e surreale
mi uccide
e mi tiene per i piedi...

sono appesa a testa in giù
sul mondo monocolore
sono sola, non ci sei più tu
di te ho solo il sudore
esausto

sono persa

questo dolore atroce non si ferma
s'impenna e come lama
sottile e torrenziale
mi taglia
e mi frammenta fino ai piedi...
questo dolore atroce non si ferma
s'impenna e si sofferma
pesante e sleale
mi soffoca
e mi tormenta fino ai piedi...

sono sdraiata
sul mondo monocolore
sono sdraiata e non so più
che fare

se rincorrerti ancora
o lasciarti andare

(Che tanto sto male lo stesso)

vorrei farti compagnia
ma non m'è concesso
È atroce questo sforzo
di allontanamento
che non voglio
e che non vuoi

ma che produciamo
a sfinimento...

questo dolore atroce non si ferma
s'impenna e sogghigna
mi scuce il petto infame
mi dà le fiamme
e mi appende per i piedi...
questo dolore atroce non si ferma
s'impenna e mi svuota l'occhi come torte
mi mangia vorace
ma non digerisce veloce
mi calpesta i piedi ad ogni passo ...

questo dolore atroce,
voi direte "passerà"
ma Il tempo feroce che soffia su tutte le cose
pare si sia scordato di me

alla mia giovane età
io
rimango spenta
  • Attualmente 4.66667/5 meriti.
4,7/5 meriti (3 voti)

non, non passerà il dolore però passerà la tua giovane età ed è un peccato che passi rincorrendo qualcuno che, forse, non merita. Alla tua giovane età devi esigere molto di più. Non rincorrerlo, lascia andare ciò che non procura più gioia e ritrova in te stessa, solo in te stessa, la forza e la dignità di chiudere un capitolo ma a testa alta.

il 17/07/2019 alle 08:30

Quanta sofferenza, la poesia ne risente e non viene fuori, ti preferisco decisamente in altri lavori come "Consapevolezze" dove emerge il tuo talento.

il 17/07/2019 alle 09:30

Capisco di non riuscire ad emergere in questo tema che mi rimbomba nel cuore, comprendo bene che dovrei andare avanti, nonostante ancora per certi versi questa persona mi dia ancora gioia. Ma sento ancora il bisogno di andare al fondo delle ferite per trovare là la chiave. Spero abbiate la pazienza di aspettare la maturità che vado cercando... nel frattempo farò del mio meglio per uscirne e parlare di altro Ma la scrittura è per me pala di ricerca.

il 17/07/2019 alle 11:57

Alla tua giovane età si soffre così, si sente così, con tutte le viscere e si urla al mondo così ma se ti sposti la lancetta del tempo e immagini di vederti adulta, matura, realizzata nei tuoi sogni e magari felicemente sola, tutta questa rabbia si potrà trasformare in grinta per migliorare te stessa. L’unico vero dolore è perdere se stessi, quello è un dramma ed irrimediabile. Brava comunque, ho sentito la tua rabbia pulsare. Ciao e scrivi scrivi scrivi.....

il 17/07/2019 alle 15:43

Scusa c’e un ti in più! Ahahah

il 17/07/2019 alle 15:43

Vendorefusi.com ahahah!! Non badare ai refusi perché ho scritto senza rileggere!

il 17/07/2019 alle 15:46