Pubblicata il 16/07/2019
Cullata dal vento che soffia da Nord
fra le acque torbide di quel paesaggio nebbioso...
ella cadde nei suoi sogni ed è lì che si perse
per Sempre.
forse è un destino tragico
forse è un fato irrimediabile.

"Ma come possiamo mettere mano al Tempo
se esso stesso siamo noi?".

divarichiamo epoche e contorni
ombre e luci
e restiamo in balia degli eventi
assaporando le esistenze così come vengono.

non ci spingiamo mai oltre
e questo Miei Gentiluomini e Dame
è l'errore più grande che possiamo fare.

quella fanciulla ormai perduta
non ha fatto altro che essere pura di spirito
e cosa ha avuto in cambio?
il Vuoto.

si quel vuoto, con il suo denominatore fatto di indifferenza e accontentini;
ed ella ancora non demorde anche se lontana perchè il suo unico scopo è amare
e cosa ce di più forte di codesto sentimento? Oh, Nulla.

e allora credo proprio che le andrò in contro
gli tenderò la mia anima e una volta ripuliti quei banchi di nebbia
andremo via assieme, nella stessa direzione, la stessa persona
un solo cuore e un solo desiderio.

l'eterna lotta fra chi molla e chi non si arrende mai.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (3 voti)

piaciuta...

il 16/07/2019 alle 14:11

Si anche per me è un buon lavoro.

il 16/07/2019 alle 14:52

...ben ritrovata...un caro saluto...

il 16/07/2019 alle 14:57

Grazie a tutti :)

il 16/07/2019 alle 16:30

Bella e profonda incitazione nel rimanere se stessi nonostante tutto ,brava

il 17/07/2019 alle 11:40